Guida completa alla scansione intraorale: 5 (+1) suggerimenti per migliorare l’efficienza dello studio e ridurre quasi a zero i richiami dei pazienti

scansione intraorale

Una guida per la felicità di tutti: pazienti, dentisti e odontotecnici

La scansione intraorale è una delle innovazioni più significative nel campo dell’odontoiatria moderna. Questa tecnologia non solo ha trasformato il modo in cui i dentisti e gli odontotecnici lavorano, ma ha anche migliorato in modo significativo l’esperienza dei pazienti. Questa guida completa esplorerà come la scansione intraorale sta migliorando l’efficienza degli studi dentistici e arricchendo l’esperienza dei pazienti, delineando i passaggi chiave per l’integrazione di questa tecnologia nel flusso di lavoro quotidiano.

1. Comprendere la scansione intraorale (e lo strumento che avete in studio: manipolo e software sono da conoscere e saper sfruttare!)

La scansione intraorale impiega una fotocamera avanzata per catturare immagini dettagliate della bocca del paziente. Queste immagini vengono poi convertite in un modello 3D digitale. Il software con tutti i suoi parametri e le sue impostazioni fa questo delicato lavoro. Questo processo elimina la necessità delle tradizionali impronte dentali, spesso fastidiose per il paziente.

2. Vantaggi per il paziente

La scansione intraorale offre numerosi vantaggi per i pazienti. Il processo è veloce, pulito e confortevole, liberando i pazienti dalla fastidiosa esperienza delle impronte tradizionali. Inoltre, vedere il proprio modello dentale in 3D può aiutare i pazienti a comprendere meglio il loro piano di trattamento, migliorando la comunicazione e la fiducia nel processo di cura.

3. Migliorare l’efficienza dello studio

L’integrazione della scansione intraorale nel flusso di lavoro dello studio dentistico può portare a un significativo aumento dell’efficienza. I dati digitali possono essere inviati istantaneamente al laboratorio odontotecnico, riducendo i tempi di attesa e migliorando la collaborazione tra professionisti. Prima di inviare i dati all’odontotecnico, le impronte e la masticazione possono essere controllati molto facilmente in studio, per identificare e correggere eventuali problemi nella preparazione ancora con il paziente seduto sul riunito. Si evitano così richiami, rifacimenti di lavori, riorganizzazioni di agende e molti altri disagi e costi. Inoltre, la capacità di archiviare digitalmente i modelli dentali riduce la necessità di spazio fisico e i costi associati alla conservazione delle impronte tradizionali.

4. Precisione e personalizzazione

La precisione offerta dalla scansione intraorale è oramai equiparabile se non superiore a molte impronte tradizionali..  La tipologia di protesi ottenibili oggi con lo scanner intraorale è veramente molto ampia, non è richiesto alcun compromesso qualitativo passando al digitale. Che si tratti di corone, ponti, apparecchi ortodontici o impianti, la scansione intraorale garantisce risultati che si adattano perfettamente alle esigenze uniche di ogni paziente.

5. Passaggi per l’integrazione della scansione intraorale

L’integrazione della scansione intraorale richiede una pianificazione e una formazione attente. Ecco alcuni passaggi chiave:

  • Formazione del team: assicurati che tutto il personale sia adeguatamente formato sull’uso della tecnologia.
  • Gestione e archiviazione dei dati: implementa un sistema per la gestione efficiente dei dati digitali.
  • Collaborazione con i laboratori: stabilisci protocolli chiari per la trasmissione dei dati ai laboratori odontotecnici.
  • Informare i pazienti: educa i pazienti sui benefici della scansione intraorale e su come migliorerà la loro esperienza di cura.

Bonus. Guardare al futuro

La scansione intraorale è solo l’inizio. Man mano che la tecnologia continua a evolversi, possiamo aspettarci ulteriori miglioramenti nell’efficienza dello studio, nella personalizzazione dei trattamenti e nell’esperienza complessiva del paziente. Mantenere il passo con queste innovazioni è essenziale per qualsiasi studio dentistico che mira all’eccellenza nel servizio e alla cura del paziente.

In conclusione, la scansione intraorale rappresenta una svolta nel campo dell’odontoiatria. Migliorando l’esperienza del paziente e l’efficienza dello studio, questa tecnologia non solo rende i trattamenti dentali più precisi e personalizzati, ma segna anche il passo verso un futuro in cui la tecnologia digitale è al centro dell’odontoiatria moderna. Integrando la scansione intraorale nel tuo studio, stai non solo investendo in una tecnologia avanzata, ma stai anche dimostrando un impegno verso l’innovazione e la cura di qualità superiore per i tuoi pazienti.

Did you like this? Share it!

0 comments on “Guida completa alla scansione intraorale: 5 (+1) suggerimenti per migliorare l’efficienza dello studio e ridurre quasi a zero i richiami dei pazienti

Leave Comment